Pensi di sapere tutta la verità sulla gravidanza? Io pensavo di sì quando per la prima volta ho scoperto di essere incinta 9 mesi fa, ma wow, è stato un po’ come fare un giro sulle montagne russe.

Tutti parlano della nausea mattutina, dell’aumento di peso e della stanchezza. Quello che non ti dicono (in particolare i dottori e le ostetriche) sono gli effetti del riflusso acido, della ritenzione idrica e degli sconvolgimenti mentali che può portare la gravidanza, particolarmente nel terzo trimestre. Non fraintendetemi, io amo la mia bambina e non vedo l’ora che nasca per poterla vedere, ma quello che avrei voluto è sicuramente evitare le sorprese avute lungo la strada sapendo da prima cosa mi sarei dovuta aspettare.

In questo articolo, vi parlerò della mia esperienza in modo che possiate scoprire la verità sulla gravidanza.

La Verità sulla Gravidanza

La verità sulla gravidanza è che si tratta di un periodo difficile e impegnativo sia fisicamente che mentalmente. Quando ho scoperto di essere incinta, ero così felice che ho pianto dalla gioia. Sapevo che voleva dire andare incontro a molti cambiamenti e di aspettarsi di avere nausee mattutine e stanchezza. Per fortuna non ho mai avuto la nausea di mattina ma ho avuto altri problemi di cui nessuno mi aveva mai parlato. Fare questo viaggio mi ha aperto gli occhi e ogni mese ho avuto un problema nuovo da affrontare.

Questo non significa che la gravidanza non mi ha portato dei benefici. Una cosa che ho scoperto è che si impara quanto si è forti come persone grazie agli ostacoli che si devono superare. E’ un momento glorioso, attraversare i nove mesi e avere un bellissimo bambino alla loro fine è veramente fantastico. Un’altra cosa che ho imparato è che non si deve ascoltare chi dice “dovresti sentire questo” oppure “aspettati questo”. La verità sulla gravidanza è che tu sei tu e ogni gravidanza è personale. E’ bellissimo condividerla con i propri cari ma non aspettatevi di provare delle cose solo perché gli altri ve lo dicono. La tua gravidanza è la tua e di nessun altro.

La Verità Fisica

La verità sulla gravidanzaIo sono stata fortunata e non ho avuto nausee mattutine, ma quello che non mi aspettavo di avere sono stati i riflussi acidi. Avevo avuto problemi di stomaco in passato e come il mio primo trimestre progrediva, sono arrivata al punto che potevo digerire solo una bottiglia d’acqua al giorno e il Gaviscon è diventato velocemente il mio miglior amico. Ho avuto anche strane reazioni al cibo che non avevo mai provato prima. Un esempio è il grano. Come mangiavo del pane o del cibo a base di grano, il mo cuore iniziava a battere velocemente come se avessi bevuto 6 caffè in una volta sola. Questo problema si presentava a sprazzi, ma ho dovuto comunque smetterlo di mangiare. Durante il mio terzo trimestre il riflusso acido è tornato e sono stata male un paio di volte ma, per fortuna, la bambina sta crescendo bene.

Un’altra verità sulla gravidanza è che il nostro corpo è molto più forte di quanto pensassimo. Ho sempre saputo che avrei continuato ad andare in palestra anche se fossi stata incinta. Non ho mollato e continuo ad andarci anche se sono arrivata a 36 settimane. Ho imparato così tante nuove tecniche e fatto nuove cose che non avrei mai pensato, come i corsi di Acquagym. Pensavo che fare Acquagym fosse facile ma la resistenza dell’acqua l’ha reso molto difficile. Questi corsi mi hanno anche permesso di poter saltare e muovermi senza aver paura di urtare la mia bambina grazie all’acqua che supporta il peso dell’intero corpo. Se siete incinta e volete rimanere in forma e attive durante la gravidanza, vi consiglio di fare dei corsi di Acquagym.

L’impatto sulla Salute Mentale

La verità sulla gravidanzaUna cosa molto importante è sapere di avere il supporto del partner, di un amico o dei propri genitori quando le cose iniziano a farsi difficili. La ragione per cui dico ciò è che ho sofferto di ansia durante il mio terzo trimestre fino al punto di sentirmi molto emotiva e depressa. E’ stato molto brutto (e ancora continuo a combatterlo) tanto da non poter dormire per giorni perché la mia mente non riposava ed era difficile farla funzionare. Per fortuna ho avuto un marito molto, molto carino con me che mi ha supportato ed ascoltato quando ho avuto questi momenti difficili. Ho anche parlato con la mia ostetrica che mi ha consigliato di vedere un terapista specializzato in problemi di ansia e dopo qualche sessione, mi sento molto meglio.

L’ansia pre-parto e depressione sono molto comuni e non ci si deve andare incontro da sole. Se non avessi detto a nessuno come mi sentivo, non so come avrei fatto a sopravvivere. Questo non significa che non amo la mia bambina ma l’ansia può essere opprimente ed è meglio parlarne che tenerselo per se stesse. Se il vostro dottore o la vostra ostetrica non sono di aiuto allora trovate qualcun altro o lamentatevi di questo con loro. Non siete delle cattive persone, non siete delle cattive future mamme, al contrario siete molto coraggiose. Dovete capire che state passando un’esperienza emotiva e non meritate di sentirvi male per questo.

Come Rendere la Gravidanza più Semplice

Ci sono molti modi di rendere la gravidanza più semplice e essendoci passata, ecco i miei consigli migliori:

 Avere aiuto e supporto intorno a te. Una delle cose che ho scoperto è che avere intorno gente che ti supporta è importante. Mio marito è stato incredibile e molto paziente con me. Non dovete aver paura di condividere i vostri sentimenti perché può veramente aiutare. Non abbiate paura di chiedere aiuto. Una delle caratteristiche della mia personalità è il fatto di essere abituata a fare le cose da sole, ma ultimamente devo chiedere aiuto sempre più spesso. Per esempio quando la mia famiglia italiana è venuta per il weekend e io stavo molto male a causa dei riflussi acidi, mia suocera ha pulito l’intero appartamento perché io non potevo farlo e le sarò eternamente grata per questo. Se qualcuno si offre di aiutare, accettate.

Attività fisica. Mi piace essere attiva e questo aiuta a tenere la mente sgombra e a mantenermi in forma. Sto ancora andando in palestra quattro o cinque volte alla settimana e mi piace anche camminare. Mantenermi attiva ha anche permesso al mio corpo di non soffrire molto. Sono riuscita anche a tenere l’aumento di peso sotto controllo e spero quindi di non vedere molti “danni” una volta partorito.

Un po’ di indulgenza non ti farà male. Come per molte donne incinta, le restrizioni sul cibo non sono state facili da affrontare all’inizio. Niente caffeina, niente pesce azzurro, niente crostacei, niente affettati (a meno che non siano pre-confezionati), niente uova crude e ovviamente niente vino. Se non avessi avuto un po’ di cioccolata o qualcosa di simile che mi rendesse felice e che non fosse proibito, mi sarei sentita veramente male. La gravidanza può essere un viaggio molto lungo quindi un po’ di indulgenza sui vostri cibi preferiti che non sono proibiti qualche volta non vi farà del male. Vi farà sentire nel nirvana.

C’è luce in fondo al tunnel. La verità sulla gravidanza è che una cosa temporanea e alla fine di essa avrete una creatura bellissima. La mia gravidanza mi ha fatto imparare un sacco di cose su di me e sono molto contenta di quello che ho raggiunto. All’inizio si pensa “non posso pensare di dover passare nove mesi così” ma credetemi, c’è della luce in fondo al tunnel.